PROGETTO ART Marco Bruciati presenta “I giorni che mi crearono l’infanzia sono soltanto miei” @NTC

Secondo appuntamento al Nuovo Teatro delle Commedie con il Progetto Art, un ciclo di incontri sull’arte contemporanea che ha come protagonisti giovani fotografi e videoartisti, che fanno del mezzo un utilizzo ibrido, che oscilla tra l’artisticità tipica della videoarte e della fotografia e aspetti narrativi derivanti dal documentarismo o dal reportage vero e proprio, a cura di Valeria Giuliani e Elisa Ranucci.

Protagonista domenica1 dicembre alle ore 20 Marco Bruciati, che presenterà in anteprima il suo documentario “ I giorni che mi crearono l’infanzia sono soltanto miei” vincitore del festival “Come Eravamo 2013” organizzato da Suricata e Cinemaitaliano.info. Un percorso di un trentenne che, dopo una vita a documentare il presente sente il bisogno di riscoprire il proprio passato personale, e quella magica età dell’infanzia,lontana nel tempo e nei ricordi, più vicina adesso che è nata la sua prima nipote.

All’interno della serata poi utilizzerà gli spazi messi a disposizione dal teatro per proporre una sorta di piccola installazione video con altri tre elaborati audiovisivi collegati tra loro da una tematica di fondo che mira a rappresentare diversi livelli di comunicazione non verbale, Cucina italiana per bulgari, Niente colori, solo facce e paura, Suspended/Togheter Alone.

Marco Bruciati, videomaker livornese, una laurea quinquennale in Cinema Teatro Produzione Multimediali all’ Università di Pisa, alterna la sua attività di docente e formatore in linguaggi multimediali alla produzione video e documentaristica, firmando col fratello alcuni tra i più bei video di artisti come i Virginiana Miller, Nsambo, Sinfonico Honolulu, nonché documentari intensi e poetici come quello presentato in questa occasione. Da sempre appassionato di cinema, è sempre stato interessato dalla differenza tra fatto e verità, nella continua ricerca di quella verità più profonda, una verità estetica e viscerale che si prova solo davanti ad una grande opera cinematografica, così come davanti ad una bella poesia.

Potrebbero interessarti

cantieri-del-gesto_call-2016 (1)

CANTIERI DEL GESTO_LIVORNO 2016 VUOI PARTECIPARE?

Virgilio Sieni /Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza con il sostegno di Comune di Livorno, Regione Toscana e Fondazione Toscana Spettacolo onlus in collaborazione con Fondazione Teatro Goldoni, Istituto Superiore di Studi Musicali Pietro Mascagni, Nuovo Teatro delle Commedie, Centro Artistico Il Grattacielo   PRESENTAZIONE...

moby prince

Dopo 23 anni una lettura civile e collettiva per chiedere giustizia e verità Moby Prince: il 9 aprile a Livorno la lettura scenica #iosono141

#iosono141 è la lettura scenica con la quale l’associazione Effetto Collaterale, per il terzo anno consecutivo, partecipa alle commemorazioni promosse dall’Associazione 140 in occasione del 23° anniversario della tragedia del Moby Prince. Il 9 aprile alle ore 21.00 al Nuovo Teatro delle Commedie di Livorno 20 cittadini leggeranno le testimonianze di 4 familiari delle vittime del Moby Prince pubblicate nel libro di...

kiino

Torna la musica internazionale con il live set di Kino, artista poliedrico canadese @NTC

Giovedì 23 gennaio alle ore 22.30 torna al Nuovo Teatro delle Commedie la musica internazionale con Kino, giovane poliedrico musicista londinese. Musica elettronica, cantautorato, poesia e videarte internazionale. KiNo è un poliedrico poeta e cantautore londinese. I suoi lavori esprimono il suo cosmo visionario attraverso musica, video e letteratura. Dopo...

»