ASPETTANDO I SIBERIA LIVE @ NUOVO TEATRO DELLE COMMEDIE

ASPETTANDO I SIBERIA LIVE @ NUOVO TEATRO DELLE COMMEDIE!

Venerdì 6 febbraio alle ore 22 al Nuovo Teatro delle Commedie serata dedicata alla musica livornese con Siberia e Vision of Johanna in concerto. Conosciamo i Siberia!

Nome: Eugenio Sournia (chitarra e voce) Matteo D’angelo (Chitarra) Piero Laganà (Basso) Luca Mele (Batteria). 

Età: Rispettivamente 23, 20, 21, 23.

Chi siete: Siamo tutti e quattro studenti universitari, desiderosi però di lasciare un segno attraverso la nostra musica, che non vuole essere meramente ricreativa.

Cosa presentate al NTC: Presentiamo il nostro primo EP “Voglio Regalarti Una Fotografia”, uscito lo scorso settembre, ma anche gran parte delle canzoni che comporranno il nostro primo album, sul quale stiamo lavorando attualmente. Vogliamo inoltre avvicinare il nostro pubblico, regalando a chi parteciperà al concerto le versioni originali autografe di alcuni dei nostri testi.

Parliamo del vostro lavoro:

Chi è Francesca: Francesca non è una donna reale. La canzone si ispira alla guerra civile italiana nell’ambito del secondo conflitto mondiale, si vuole sottolineare come il protagonista sia disposto a lasciare anche gli affetti più cari pur di andare a combattere e morire per le proprie idee. La canzone è anche però a tema autobiografico e amoroso, perché Francesca, pur non essendo riconducibile a una persona fisica, è anche quell’amore che chi scrive vorrebbe vivere, la donna per cui si desidera cambiare il mondo rendendolo più bello e giusto soprattutto per lei.

Quale canzone della storia musicale avreste voluto scrivere: E’ una domanda quanto mai difficile, ne sceglieremo una straniera e una italiana: “Love will tear us apart” dei Joy Division, che per primi hanno dimostrato come con la musica di ispirazione punk fosse possibile cantare non solo di nichilismo e autodistruzione ma anche di introspezione e “Annarella” dei CCCP, canzone d’amore totale di un artista, Ferretti, che nonostante la grande varietà delle tematiche affrontate sa parlare con una delicatezza e poesia inaspettate.

Se la vostra musica fosse una pizza cosa ci sarebbe sopra: sarebbe una classica margherita, però con ingredienti di prima scelta e cucinata da un vero cuoco napoletano, almeno nell’intenzione, non vogliamo creare qualcosa di originale a tutti i costi, ma fare bene le cose semplici e cercare i puntare sui contenuti.

Parliamo di voi:

È capitato che vi hanno fermato per strada per chiedere una foto?: Sì, qualcosa del genere è capitato! In ogni caso, per un gruppo alle prime armi il pubblico è composto per la maggior parte da amici e conoscenti, ed è stato bellissimo quando, alla pubblicazione dell’EP, persone di tutta Italia ci hanno scritto per avere una copia originale del cd.

Come passate i vostri sabato sera: Abbiamo un concetto di divertimento molto distante dall’ansia da prestazione e piuttosto strano, forse non ci piace neanche divertirci – siamo i Siberia, che diamine.

Tra 5 anni Sanremo, X Factor o Sziget: Sanremo, perché sebbene non ci riconosciamo affatto nel pop italiano odierno, abbiamo l’ambizione di parlare al più vasto numero di persone possibile, e inoltre l’eredità della canzone italiana degli anni sessanta e settanta è presente, anche se forse non così palesemente, nelle nostre canzoni.

Cosa scegliete tra: camicia e giacca; giacchetto di pelle e jeans strappati, t-shirt e jeans stretti con risvolta: La prima, perché, come disse Paul Banks degli Interpol in un’intervista, quando suoniamo stiamo facendo la cosa più importante, quindi a quali altre occasioni riservare una maggiore eleganza?.

Qual è il vanto del vostro cv e cosa omettete: A parte la finale di Emergenza Rock Festival del 2012, il nostro vanto è quello di aver sempre dato tutto con serietà anche nei tanti concerti tenutisi in location improbabili o davanti ad un pubblico scarso e\o disinteressato…omettiamo certamente i primi nomi “sperimentali” dei Siberia, è difficile trovare un buon nome per una band ma in questo caso ci eravamo superati – dico solo che uno di questi era “Gotico Francese”.

 Ingresso 5 euro. Per info e prenotazioni 0586 1864087. 

ENJOY!

Potrebbero interessarti

14368871_1136942613027019_6696092964692043915_n

Aspettando COUNTDOWN PARTY

Aspettando COUNTDOWN PARTY, la festa di inaugurazione della stagione 2016/2017 del Nuovo Teatro delle Commedie.  Venerdì 30 dalle ore 20 aperitivo, interventi comici, spettacolo, milonga e dj!!! Per il programma completo: https://bit.ly/2cxPE9K Nell’attesa, abbiamo intervistato i protagonisti della serata, è il turno di Giulio Andreini, alias Scary Grant. Nome: Franco Età: 86 Chi...

beppe orlandi

Natale con “4 Passi nel Vernacolo” giovedì 26 dicembre @NTC

Livorno, 24 dicembre 2013 – Giovedì 26 dicembre alle ore 17 appuntamento con il Teatro di tradizione popolare al Nuovo Teatro delle Commedie. La Compagnia del Teatro dei Semplici, diretta da Sandro Andreini, presenta “4 Passi nel Vernacolo”, spettacolo comico-musicale che propone un’antologia di stornelli, parodie, sonetti e barzellette...

»