MERDREX2

da Ubu Roi di A. Jerry

 

Il progetto prevede un lavoro intenso e approfondito sul testo “Ubu Re” di Alfred Jarry dove sei attori professionisti, provenienti da tre compagnie diverse, incontrano un territorio e la sua comunità per costruire, prima di uno spettacolo, connessioni profonde di riconoscimento e di esperienze di senso. Il teatro è il luogo per eccellenza dell’incontro, del qui ed ora, ma lo è ancor di più, pensiamo, se l’intero processo di costruzione diviene aperto e dialogante con cittadini che vengono invitati a concorre alla creazione artistica. Per questo abbiamo ipotizzato uno spettacolo che avrà la sua forma compiuta solo dopo l’incontro con la comunità territoriale.

La produzione intende utilizzare il teatro come strumento d’osservazione capace di dialogare con un territorio, creando comunità temporanee e attualizzando e attivando pratiche d’indagine e visioni condivise che vanno nella direzione di creare esperienze che arricchiscono e impreziosiscono il senso del vivere.Il testo “Ubu Re” di Alfred Jarry è stato scelto perché da l’opportunità di riflettere sulla stupidità del potere e della sua arroganza quando non è guidato dalla moralità ed eticità e che sembra contraddistinguere anche l’epoca contemporanea, in cui tutto è lecito e paritario verso il basso, la degradazione e la costrizione. Ma il testo è stato scelto anche perché Alfred Jarry nei suoi scritti teorici sulla funzione ed efficacia dell’arte come “Essere e Vivere” del 1894 porta avanti un discorso che ci ha affascinato e coinvolto e che riteniamo pertinenti al lavoro che vogliamo proporre sul territorio. Ci ammonisce come il “Vivere”, inteso come capacità di mutarsi in forme sempre diverse, discontinue estese nel tempo, sia lontano dall’”Esistere” inteso come eterno, continuo e privo di estensione. Noi molto spesso “esistiamo” ma non “viviamo”, ci costringiamo in un ruolo fisso e non contempliamo altre forme di vita e di pensiero. Ecco con questo progetto proviamo a sperimentare attraverso il teatro una nuova forma di vita lontana dalla quotidianità che ci vuole mansueti, onesti e innocui e lo vogliamo fare con una comunità e con il suo territorio per sperimentare nuove forme di libertà. In fin dei conti, come dice Alfred Jarry, “Vivere è il carnevale dell’essere”.

 

Testo e regia di Francesco Cortoni, Alessia Cespuglio, Silvia Lemmi, Marco Sanna, Michele Crestacci,Carlo Salvador, Francesco Cortoni

Produzione Pilar Ternera  Gog Magog Teatro , con il sostegno del Teatro La Pergola – Teatro Nazionale

 

Produzione Pilar Ternera/NTC

Distribuzione Valeria Giuliani

organizzazione@nuovoteatrodellecommedie.it

05861864087/3479708503

 

Dove ci avete visto:

15/16/17 Novembre Teatro Studio Mila Pieralli Firenze

Dove ci vedrete

28 Marzo Teatro Goldoni Livorno

Richiedi informazioni

Potrebbero interessarti

TEATRO D’AUTORE – PILAR TERNERA / GUASCONE TEATRO IN ANGELI A TERRA

ANGELI A TERRA Di e con Alberto Salvi, Francesco Cortoni e Andrea Kaemmerle Scenografia e costumi di Marco Ulivieri Un luogo paradisiaco, Lui (Dio) e tre angeli. Qualcosa sta per succedere o forse è già successa. Dio non si muove, gli angeli sono in...

Dettagli

TEATRO D’AUTORE – SCENE DI LIBERTA’

Scene di Libertà Scene di libertà è un pugno nello stomaco. Stordisce da quanto è lucido e diretto. Nonostante si componga di un’architettura drammaturgica complessa fatta di atti, o quadri, che non si prestano ad un ordine consequenziale logico, i protagonisti ricompongono una storia...

Dettagli

TEATRO D’AUTORE – FRIDA KAHLO VIVA LA VIDA!

FRIDA KAHLO VIVA LA VIDA!   Tratto dal libro di Pino Cacucci “Viva la Vida!” La storia di Frida Kahlo più o meno la sappiamo tutti, respirarla in un teatro la rende reale e cruda come effettivamente lo è stata. L’attrice attraverso la sua...

Dettagli

TEATRO D’AUTORE – PROVACI ANCORA

Provaci ancora Nato dalla tragedia di Romeo e Giulietta. Romeo e Giulietta muoiono perché non rinunciano al proprio ideale: vivere il proprio amore e conservarlo intatto, puro. Ai due protagonisti solo la dimensione della morte e della tragedia permette di realizzare il proprio amore/ideale....

Dettagli

TEATRO D’AUTORE – HO UN VIZIO AL CUORE

Ho un vizio al cuore    Da i tre atti unici di Čechov Čechov definiva I tre atti unici “scherzi”. Questi personaggi altro non sono se non delle burle, figure a metà che suscitano la risata perché prive di sfumature. Sono in bianco e...

Dettagli

TEATRO COMICO D’AUTORE – STEFANO SANTOMAURO IN FAKE CLUB

Stefano Santomauro in Fake Club Meteorite si schianterà sulla terra fra dieci giorni, Berlusconi riceve un’eredità di 3 milioni di euro da una signora di 88 anni, gli immigrati prendono la patente gratis con 40 punti in omaggio.Sono queste, e molte altre, le notizie...

Dettagli

TEATRO COMICO D’AUTORE – STEFANO SANTOMAURO IN LIKE

Stefano Santomauro in Like  Uno spettacolo teatrale comico ricco di spunti di riflessione: LIKE è un viaggio, quanto mai attuale, nel mondo delle nuove tecnologie sempre più presenti nella quotidianità. Stefano Santomauro, attore comico surreale, dà il meglio di sé in questo monologo divertente...

Dettagli

TEATRO COMICO D’AUTORE – ALESSIA CESPUGLIO E STEFANO SANTOMAURO IN COPPIACEI – ASSUEFATTI DALLA COPPIA

COPPIACEI Un uomo, una donna. Un divano. Il racconto tragicomico di una coppia senza figli attraverso vizi e virtù di oggi. La spesa, il sesso, l’ascolto, la noia, la solitudine di coppia, i sorrisi, le lacrime, le uscite da soli, le uscite in coppia,...

Dettagli

TEATRO DI NARRAZIONE – ALESSIA CESPUGLIO IN FANGO ROSSO

 Fango Rosso Di e con Alessia Cespuglio – Collaborazione alla Drammaturgia di Francesco Niccolini Ricerca Storica Pietro Contorno – In collaborazione con Festival Montagne Racconta (Montagne – Tre Ville, TN)   Livorno 1943. E’ un tardo pomeriggio di novembre e un uomo viene ucciso....

Dettagli
»